BLOG

Novembre 2017
INSETTI INVASORI: COME PROTEGGERE LE COLTURE OFFRENDO ALLE PIANTE UN MAGGIORE PASSAGGIO D’ARIA

Esempio di applicazione di reti ombreggianti, reti antigrandine, frangivento

Insetti nocivi che, grazie all’accresciuto scambio globale di merci, provengono da Paesi molto distanti dal nostro; parassiti aggressivi, resistenti ai comuni strumenti di lotta, che portano con sé la minaccia di virus per i quali non conosciamo ancora una cura efficace; la tropicalizzazione del clima nostrano che accentua le opportunità di sviluppo di questi ospiti indesiderati e ne amplifica gli effetti nefasti.

Ecco le sfide a cui devono far fronte oggi i nostri coltivatori per assicurare la salubrità del cibo che ogni giorno raggiunge le nostre tavole.

È notizia relativamente recente quella della definitiva affermazione in Italia del virus Tomato Leaf Curl New Delhi (ToLCNDV) sulle colture di zucchino. Apparso ormai due anni orsono sul nostro territorio, è trasmesso da Bemisia tabaci, la piccola mosca bianca anch’essa di origine asiatica.

Danni da virus New Delhi su zucchino

Una soluzione a questo problema esiste. Proprio per valutare lo stato delle colture di chi ha creduto negli agrotessili Arrigoni, ho avuto modo di visitare molte aziende dell’Italia meridionale: un’area con una forte presenza di colture in serra e con numerose aziende che fanno uso di prodotti innovativi. Un’area dove purtroppo sono stati registrati numerosi attacchi del virus New Delhi.

Le notizie che ho raccolto sono confortanti: le aziende visitate hanno creduto negli schermi anti-insetto Arrigoni e la fiducia che hanno concesso agli agrotessili della gamma BIORETE AIR PLUS è stata ripagata.

Se l’insetto, infatti, entra in contatto con la coltura non c’è rimedio all’infezione, pertanto l’unica protezione efficace è evitare l’attacco della mosca bianca sullo zucchino. Le reti BIORETE 50 MESH AIR PLUS a chiusura laterale e frontale di serre coperte con plastica evitano l’ingresso della mosca bianca, ed inoltre:

Esempio di applicazione di frangivento, reti ombreggianti, reti antigrandine,

• All’interno delle serre è percepibile una maggiore circolazione d’aria.

• Durante le ore più calde della giornata, avvicinando la mano alle pareti schermate con Air Plus nella parte interna si sente entrare l’aria fresca, mentre dal lato esterno si percepisce l’aria calda uscire. Inoltre guardando lungo la direzione adiacente ai lati con Air Plus si ha la sensazione di vedere sfocato (questo effetto sfocato è la dimostrazione che l’aria calda attraversa la rete e al contatto con l’aria fresca esterna crea tale effetto).

• Oltre a ciò è possibile notare che c’è meno condensa sulle piante e quindi minori attacchi fungini.

• Infine i monitoraggi interni non riportano tracce di mosca bianca a dimostrazione del fatto che Air Plus garantisce lo stesso livello di protezione, mentre non viene compromessa l’efficacia ma viene garantito un miglior passaggio d’aria.

Fatte in seguito alla mia visita sul campo ai numerosi coltivatori che hanno scelto la qualità dei tessuti Arrigoni, queste valutazioni sono confortate dalla grande accuratezza dei dati di laboratorio raccolti dal Team di ricerca Arrigoni nel tempo.

Posso quindi affermare che la scelta di BIORETE AIR PLUS a protezione delle serre è una scommessa vinta in partenza.